Qui le braccia degli abeti tremano per il peso, Qui gli uccelli cinguettano inquieti. Tu vivi in un bosco selvatico e incantato Da dove Ŕ impossibile fuggire. Lascia che i ciliegi selvatici secchino come biancheria al vento, Che i lillÓ cadano a pioggia, Io comunque ti porter˛ via da qui Nel palazzo dove suonano i flauti. Per migliaia di anni, stregoni hanno nascosto Il tuo mondo a me e alla luce E tu pensi che non ci sia niente di pi¨ bello Di questo bosco incantato! Lascia che le foglie al mattino siano prive di rugiada, Che la luna bisticci con il cielo grigio, Io comunque ti porter˛ via da qui Nella torre luminosa con il balcone sul mare. In quale giorno della settimana, a che ora Tu avanzerai piano verso di me... Quando ti porter˛ via nelle mie braccia Lý dove nessuno potrÓ trovarci? Io ruber˛, se il furto piacerÓ al tuo animo, Invano ho esaurito tante forze? Acconsenti almeno al paradiso in una capanna, Se qualcuno ha occupato il palazzo e la torre!
ę Silvana Aversa. Traduzione, 1992